Translate

lunedì 27 gennaio 2014

Tunisia. Approvata nuova costituzione.

La Tunisia intraprende un nuovo cammino a 3 anni dalla rivoluzione che ha dato il via alla 

cosiddetta primavera araba ed approva la nuova Costituzione. L’Assemblea Nazionale

ha votato in tarda serata a larga maggioranza a favore della nuova carta: 200 sì, 12 contrari e 

4 astenuti.







Continua su Euronews

giovedì 16 gennaio 2014

Le prime prove ufficiali della manipolazione dei mercati

Le Autorità di Regolamentazione Economiche di tutto il mondo stanno gradualmente portando alla luce un quadro sconvolgente di come le banche manipolano i parametri di riferimento di quasi ogni asset: dalle valute ai tassi dei mutui, inclusi i mercati di Oro e Argento. Se fino a poco tempo fa i sostenitori di questa tesi erano additati come complottisti, ora anche nei mondo mainstream questi argomenti cominciano a attirare l'attenzione, tanto che Bloomberg ha appena pubblicato un articolo di Rosa Abrantes-Metz, intotolato “Come (Swiss: CADN.SW - notizie) le banche manipolano i prezzi di Oro e Argento“. Invidiabile il curriculum di Rosa Abrantes-Metz. Professoressa associata presso la Stern School of Business della New York University e Direttore in materia di Antitrust nei mercati finanziari, nonché esperta di pratiche di regolamentazione dei mercati presso il Global Economics Group. Sono anni che gli Avvocati e gli Esperti Finanziari del GATA (Gold Anti-Trust Action Committee), documentano la manipolazione ribassista dei mercati dei preziosi, ormai le prove sono centinaia.





continua su: Yahoo finance

Thailand anti government protests filmed by a drone



Egitto: dati governatorato, sì a valanga

(ANSA) - IL CAIRO, 16 GEN - Le autorità di Port Said hanno annunciato i primi dati ufficiali sul voto in un governatorato per il referendum costituzionale in Egitto, formalizzando la scontata valanga di sì. 





continua su: Ansa

martedì 14 gennaio 2014

Jeu Hollande

Jeu Hollande ( appuyez sur le lien)

Jeu du Scooter : Aidez François Hollande à rejoindre Julie !



La grande bellezza

«La grande bellezza» di Paolo Sorrentino trionfa ai 71esimi Golden Globes e si aggiudica il premio come miglior film in lingua straniera. 



La primavera tunisina tre anni fa

Sono trascorsi tre anni.. Eppure sembra molto di più: in questo lasso di tempo la disperazione ha preso il posto della speranza, la paura si è sostituita all’ottimismo, la violenza trionfa dove prima c’erano manifestazioni per lo più pacifiche. Solo tre anni per far dimenticare quanto le folle del Medio Oriente, e assieme a loro tanti nel mondo occidentale, inizialmente fossero rimasti affascinati dalla forza trainante, innovativa, rivoluzionaria e giovane di quelle che furono quasi subito definite “le primavere arabe”.




di Lorenzo Cremonesi 

continua su: Corriere.it

sabato 11 gennaio 2014

The Wolf of Wall Street

Fantastico film in cui vengono narrate le follie di un broker americano degli anni 80, Jordan Belfort. Tratto dall'omonimo libro autobiografico "The Wolf of Wall street".

Film consigliato a tutti coloro che vogliono comprendere il mondo della finanza.



   Scene del film:





                                                                              



Buona visione a tutti

Paolo Lo Iudice

venerdì 10 gennaio 2014

L'importanza di sviluppare la propria rete di contatti

Cercate un lavoro? Cercate una persona? Cercate qualcosa di cui avete bisogno?

Puntate sulla forza del network. Infatti se tutto ciò che vi raccontato su facili guadagni tramite il web è completamente falso, utilizzare i social network presenti in esso per creare una solida rete di contatti si può ed è semplice. Ciò che fa la differenza oggi nella vita infatti è proprio la vostra rete di contatti e quanto siete abili a tenerla il più compatto possibile. La meritocrazia non esiste, la retecrazia si!!!

Non vi resta che registrarvi a più social network possibile e cominciare a selezionare i vostri contatti. Avete una lista di vecchi amici, di colleghi. Cosa aspettate, prendetela e cominciate ad aggiungere!! Successivamente un amico tira l'altro. 

Ma,  miraccomando, non esagerate, puntate sulla qualità e non sulla quantità. Avere mille amici che non vi servono a nulla e che il più delle volte sono perfetti sconosciuti non è utile e potrà ritorgersi contro di voi in futuro. Nel mondo attuale qualsiasi datore di lavoro controlla la vostra rete di amici che avete su facebook o linkedin, bisogna evitare di avere persone strane.

Per il resto buona furtuna e buon futuro!!




Paolo Lo Iudice






Obama intervistato al Letterman Show 2009

La classe non è acqua...



giovedì 9 gennaio 2014

Ritorno alla Lira

Nelle ultime ore sta facendo il giro del web una notizia molto importante per il futuro dell'Italia, si tratta di un clamoroso ritorno alla Lira, la ricordate? Secondo alcune indiscrezioni la Commissione delle Finanze e Tesoro avrebbe votato in modo favorevole alla proposta avanzata in questi ultimi mesi dal "Movimento Cinque Stelle" in merito al tema "ritorno alla lira".




Continua su Supermoney

The republic of Weimar

The Weimar Republic was named for the location where the constitutional assembly met in Weimar, located in the federal state of Thuringia, Germany. The constitution of the new republic was promulgated in august 11, 1919. It replace the imperial form of government under the Emperor Wilhelm II. With Germany actively seeking an armistice after the war, calls for Kaiser to abdicate grew in intensity both internally and externally. Wilhelm was himself deeply reluctant to make such a big sacrifice....


To read the entire document please download it from I miei saggi

Paolo Lo Iudice

Incremento delle spese inutili

Come direbbe TOTO se fosse vivo, ed io pagoooooo!!

Un contratto da 47.500 euro con la società demoscopica Ipsos, per conoscere il parere di una «community» di 50 persone che dal 28 settembre al 13 dicembre scorso ha discusso online dei provvedimenti e dell’operato del governo.
È una delle spese sostenute dalla presidenza del Consiglio, alla cui «spending review» il settimanalePanorama dedica un’inchiesta nel numero in edicola da domani, giovedì 9 gennaio.
Continua su Panorama



Il governo delle incertezze

IMU no IMU si, aumento IVA no aumento IVA si, restituzione scatti di anzianità professori si restituzione scatti no. Vorrei sapere se effettivamente questo governo ha un piano di rilancio per il paese. Io ho i miei dubbi. Guardando i dati di ieri sulla disoccupazione giovanile, 46% del totale, e sulle entrate pubbliche nel terzo trimestre, -2,1%, le incertezze su di una effettiva ripresa nel 2014 diventano realtà . Gli italiani non hanno più punti di riferimento, lo stato diventa sempre più un nemico.
Credo che bisogna al più presto fare una legge elettorale che possa conferire al paese una maggioranza certa ed una conseguente stabilità per i prossimi cinque anni. 




mercoledì 8 gennaio 2014

2014, l'anno decisivo per il Medio Oriente

A cura di Armando Sanguini ( Ex ambasciatore in Tunisia)

Quale sarà la dinamica del Medioriente nel corso del 2014?
Che cosa ci dobbiamo aspettare da quest’area del mondo tanto a noi vicina da costituire una prossimità che nessuna disattenzione può attenuare nelle sue implicazioni, anche per il nostro futuro?
Penso sia facile ipotizzare che sarà un anno denso di fattori di criticità e tale da sollecitare un forte richiamo di iniziativa politica da parte dell’Europa, in palese deficit di ruolo rispetto agli Usa che pure non brillano. 
Le scadenze già segnate sul calendario politico di quest’anno, quantunque ancora a matita, ce ne offrono un’eloquente rappresentazione.





Continua su Lettera 43.it


Aumentare il google page rank

Se volete aumentare il rating del vostro sito internet o blog non vi resta che registrarvi su questo sito Link2ME. Una volta completata la normale procedura di registrazione potrete cominciare a scambiare il vostro link con altre persone e quindi di conseguenza aumentarne il google page rank. Infatti tale indicatore calcola il numero di link presenti in altre pagine diverse dalla vostra. In più siti è presente il link alla vostra pagina più il rating sarà elevato. 

Sito molto semplice ed efficace, propone anche un servizio premium a 29 dollari l'anno che vi da la possibilità di scambiare link illimitatamente ( con la normale registrazione si ha diritto ad un massimo di 5 al giorno).




Buon scambio link a tutti

Paolo Lo Iudice

martedì 7 gennaio 2014

Come creare un curriculum vitae : astuzie e segreti

Quanti di voi si saranno chiesti, ma come si fa a fare un curriculum vitae perfetto, al tempo stesso interessante ma non noioso?

Nella mia breve esperienza ho visto molti curricula, di tutti i tipi, di tutti i colori e di tutte le lunghezze. Partiamo quindi con l'analizzare cosa non si deve fare:

1- utilizzare numerosi colori
2- utilizzare sfondi scuri
3- creare numero di pagine superiore a due
4- scrivere cose personali che possono non interessare al vostro datore di lavoro

Partendo da questa base poi dovete:

1- scrivere sempre in alto a sinistra le vostre credenziali, se avete una pagina internet o un blog menzionateli, non dimenticate di scrivere il vostro cognome tutto in maiuscolo, es: ( Paolo LO IUDICE).
2- Nella pagina rispettare la scaletta che interessa di più a chi deve assumervi:
      - stage e lavori già effettuati
      - studi
      - lingue parlate ( in grassetto)
3- Inserire in alto a sinistra la vostra foto, possibilmente sorridente e con vestiti eleganti. Mi raccomando non deve essere troppo grande ne troppo piccola, una dimensione giusta che possa identificarvi.

Per il resto potete sbizzarrirvi. Per inquadrare meglio il vostro curriculum potete utilizzare linee, cerchi , separazioni quello che volete insomma.


Paolo Lo Iudice 

Novità del blog

Come avete potuto notare in questi primi giorni di attività nel 2014 il blog ha molte novità:

1) Niente pubblicità:  il banner che vedete in alto vi invia alla mia cerchia su beruby.fr, se decidete di aderire potete guadagnare da subito un euro che vi sarà addebitato sul vostro conto paypal. Se effettuate tale operazione io guadagnerò a mia volta 15 centesimi di euro. Inoltre l'iscrizione vi darà la possibilità di utilizzare numerosi coupon per sconti su numerosi siti internet, tra cui anche Edreams per i viaggi e Apple per le applicazioni. Il banner di sinistra è una specie di donazione, se comprate un kindle di nuova generazione mi verranno addebitati sul mio conto Amazon 6 euro per acquistare prodotti sul loro sito.

2) Nuovo elemento utilissimo ( Ricerche del giorno a destra del blog) : mentre state leggendo i miei articoli potete controllare quali sono le parole più ricercate del giorno, cliccandoci sopra vi verranno indicate tutte le pagine web più importanti che parlano dell'argomento in questione.

3) Tasto donazione : se i miei articoli vi piacciono e siete contenti del servizio offerto potete di tanto in tanto offrire qualcosa, tale denaro sarà utilizzato per comprare libri e riviste on line per arricchire la mia cultura e di conseguenza scrivere articoli sempre più interessanti.

4) Nuova grafica : semplice, intuitiva e facile da caricare rispetto alla versioni precedenti del blog. Inoltre richiama la bandiera dell'Italia, un sano richiamo alla patria non guasta mai.

5) Pagina i miei saggi: sicuramente l'elemento più interessante, infatti tutte le mie ricerche saranno pubblicate su questa pagina e sono scaricabili in pdf.

Buona lettura



Paolo Lo Iudice

Factsheet Tunisia ( Diritto costituzionale comparato)

Nella sezione i miei saggi e disponibile il download "Factsheet Tunisia". Nel seguente file viene descritto l'assetto costituzionale delle Tunisia. Se leggete questo file scoprirete molte cose, una fra tutte che l'attuale assemblea costituente in tre anni non ha cambiato assolutamente nulla.




Paolo Lo Iudice


Da Forza Italia a Forza Silvio

16 Ottobre 1993, nascono i Club Forza Italia, preludio alla formazione del movimento Forza Italia che vincerà le elezioni nel 1994 con gli altri partiti della coalizione del popolo delle libertà al nord e polo del buon governo al sud.

Tale movimento aveva idee chiare e ben precise:

- rinnovamento generale della politica
- polarizzazione e semplificazione dello scontro politica eliminando le componenti di centro
- maggiore controllo della magistratura
- riduzione delle tasse
- nuova speranza da portare agli italiani

L'ultimo punto fu quello decisivo per la vittoria finale, la vera novità infatti era proprio la filosofia portata da Silvio Berlusconi e i suoi consiglieri. L'italiani venivano per la prima volta considerati i veri protagonisti dell'Italia, persone forti e coraggiose capaci di costruire e meritarsi un futuro migliore del presente. Secondo l'ideologia del movimento dell'epoca infatti non erano i cittadini il problema, evasori e furbi, ma la politica corrotta e dispendiosa di ingente denaro ricavato da tasse insostenibili. Tutto doveva cambiare, il paese doveva risollevarsi ed essere incoraggiato, da qui il nome di Forza Italia.   

Il 16 Novembre 2013 invece nasce la nuova Forza Italia, non più un movimento ma un vero e proprio partito strutturato sulle ceneri del vecchio PDL. I nuovi club del partito vengono oggi denominati club Forza Silvio. Quest'ultima è di per se una differenza notevole, mentre prima il leader si è creato in divenire dal basso, dalle riunioni dei club e portato a candidarsi quasi su richiesta espressa di una parte del popolo, nella nuova versione tutto diventa personale, il leader è già tale, imposto, conosciuto e non modificabile. Forza Italia è diventato un partito qualunque da prima repubblica. Analizzandone l'ideologia non vi sono novità, contrariamente sono rimasti solo due punti forti, maggiore controllo sul potere giudiziario e riduzione delle tasse. Gli attori sono gli stessi e la polarizzazione dello scontro non è più fattibile in quanto esiste attualmente un terzo polo, quello del movimento 5 stelle e il partito non porta speranza per gli italiani. Paradossalmente è proprio Matteo Renzi del Pd a portare avanti molti punti del vecchio programma della prima Forza Italia supportato anche dalla sua giovane età. 

In conclusione guardando le due versioni sembra quasi che la nuova Forza Italia sia stata creata come elogio alle vecchie battaglie di un leader ricco e popolare senza più idee che ha bisogno dell'affetto dei suoi sostenitori per far fronte alla sua più grande battaglia, quella contro la giustizia. 




Paolo Lo Iudice



What happen in the States?


What does the guy in the video? Yes, it is not a joke, he transforming hot water into little crystallized drops. This happen because the temperature in the air is below -30 degrees. Is the first time in my life that I see something like that. I think also that the U.S are passing one of the coldest winters of their story. 

Is the nature rebelling against us for the climate change? Maybe, what it is sure is that in the future, if we continue with the current international level of emissions of Co2 and So2, we will face many other extremely cold winters and also extremely hot summers.  


Paolo Lo Iudice



L'Iraq undici anni dopo...

Era il 20 Marzo del 2003 quando G.W Bush decise di invadere l'Iraq a causa del ritrovamento di presunte armi di distruzione di massa da parte di agenti segreti anglo-americani. Il dittatore dell'epoca Saddam Hussein era sospettato inoltre di finanziare membri del gruppo terroristico internazionale di Al Qaeda.

Dopo una rapida invasione il paese sprofondo in una lotta sanguinosa tra le diverse etnie componenti la popolazione e le stesse truppe americane prima di riportare un livello accettabile di sicurezza e passare il testimone ad una ricostituita polizia locale hanno dovuto attendere ben 9 anni.

Oggi a quasi due anni dal ritiro delle forze statunitensi (15 dicembre 2011 ) e undici anni dall'inizio del conflitto, il paese sta scivolando nuovamente nel caos più totale ad alcune città stanno cadendo in mano a gruppi terroristici. Ciò che si voleva combattere e che a suo tempo non esisteva alla fine si è materializzato, la minaccia di infiltrazioni terroristiche nel paese.

Questo episodio nel complesso mondo delle relazioni internazionali ci fa comprendere che spostare certi equilibri geografici utilizzando la forza non è mai la scelta giusta da effettuare. Sicuramente è la più rapida ma ma non la più sicura. Il contatto diplomatico e la buone relazioni di amicizia possono essere molto più forti di qualunque arma, la nuova politica internazionale dell'Iran fa da maestra.



Paolo Lo Iudice


lunedì 6 gennaio 2014

L'esempio del giorno

Trova 850.000 euro e li restituisce


Succede a Napoli. Il consigliere regionale Antonio Luongo restituisce un borsello che riportava il nome di una banca contenente 850.000 euro in assegni circolari. 
Ora speriamo che questo gesto possa inaugurare un anno nel mondo della politica in nome del risparmio e dell'onestà. Ministri e parlamentari prendete esempio.





Storia e analisi dei flussi migratori tra Italia e Tunisia

La storia ci insegna come l’Italia sia da sempre un paese caratterizzato da fenomeni di emigrazione. Gli italiani si trovano in tutto il mondo, hanno stabilito piccole comunità anche nei posti più impensabili e hanno un’elevata capacità di integrazione. Al contrario non è mai stato un paese di immigrazione, differentemente da Francia, Germania e Inghilterra. Le forti immigrazioni hanno cominciato ad assumere un carattere rilevante solo negli ultimi trentanni e la politica in tale materia sta subendo un'evoluzione consistente dettata dalle esigenze del tempo. La  mai analisi è volta a mostrare come spesso la storia è molto differente dalla percezione che abbiamo di essa. Fenomeni come la gestione dell'immigrazione che stiamo vivendo oggi in Italia sono stati vissuti già a ruoli inversi da altri paesi in precedenza. Capire il nostro passato può aiutarci a costruire politiche pubbliche in materia di regolamentazione dei flussi migratori sostenibili e in accordo con il diritto internazionale ed europeo.



Buona Lettura ( il link del download è disponibile nella sezione I miei saggi )

Paolo Lo Iudice

domenica 5 gennaio 2014

Scusate il ritardo...

Sono passati tre mesi da quando non ha postato più nessun articolo. Spesso le faccende personali ci allontanano da ciò che amiamo fare. Ma nonostante tutto ho mantenuto la promessa, eccomi di nuovo a scrivere per voi, non più sotto il contenitore di Vivere Tunisia ma con offerta più ampia di articoli rispondenti direttamente al mio nome ( la Tunisia sarà spesso menzionata non preoccupatevi!!). Questi articoli spazieranno dall'economia alla politica internazionale, non sempre saranno scritti in italiano, alcune volte potranno essere in francese o in inglese. 
In questi giorni mi sto occupando di rielaborare la mia tesi del 2011 per voi, storia e analisi dei flussi migratori tra Italia e Tunisia. Domani pomeriggio sarà pubblicata nella sezione "I miei saggi".

Buona lettura e buon 2014 a tutti


Paolo Lo Iudice

venerdì 3 gennaio 2014

Arrestato il leader di Ansar al-Sharia

(ANSAmed) - ROMA, 30 DIC - Abou Iyadh, leader del gruppo jihadista tunisino Ansar al-Sharia, è stato arrestato oggi in Libia in un'operazione di forze speciali statunitense e libiche.

Lo rende noto il sito tunisino Business News. Arrestati con lui, stamani all'alba a Misurata, anche alcuni suoi collaboratori.

Abou Iyadh, il cui vero nome è Saifallah Benahssine, sarebbe implicato nell'attacco all'ambasciata americana a Tunisi del 14 settembre 2012. Quel giorno, centinaia di manifestanti avevano attaccato l'ambasciata per denunciare la diffusione su Internet di un film giudicato islamofobo prodotto negli Stati Uniti.





Continua su Ansamed

Chi ci vive: Tunisia

Intervista del 25/07/2012 su Marco Polo

Oggi voliamo in Tunisia. Che poi volendo prendere ben bene la rincorsa dalla Sicilia, in un salto siamo già di là anche senza aereo. Eppure di questa splendida terra, nostra vicina di casa, sappiamo poco. Noi abbiamo trovatoPaolo, 22 anni, che vive in Tunisia da quando ne aveva 5 e che si è assunto la “missione” di raccontare dal suo blog il suo secondo paese. Il blog è curatissimo, curioso, interessante e divertente. Oggi l’abbiamo intervistato per farci aprire un piccola finestra sulla Tunisia. Ma continuate a leggerlo sul blog!
Raccontaci in poche parole chi sei e perché sei in Tunisia!
Mi chiamo Paolo Lo Iudice, abito in Tunisia da 17 anni dove i miei genitori sono migrati per motivi di lavoro quando io avevo l’età di 5 anni. Nel 2010 ho deciso di creare il blog viveretunisia.blogspot.com per far scoprire al mondo questo fantastico paese.
Il primo posto dove porti chi ti viene a trovare?
Sidi Bou Said © noramatunisia.it
Il primo posto senza ombra di dubbio è il quartiere di Sidi-bou-said, patrimonio dell’Unesco. Situato al centro del golfo di Tunisi è caratterizzato da case di colore rigorosamente azzurro e bianco come vuole la tradizione. La sua posizione rialzata in collina concede una splendida vista romantica sul mare.

Il locale caratteristico dove mangiare tipico (e cosa si mangia!)?
Sicuramente il locale caratteristico dove mangiare i piatti tipici del posto è Dar El- Jed. Il locale si trova vicino alla Kasbah, centro della rivoluzione dei gelsomini insieme ad Avenue Bourguiba. Si mangia cous cous, brik e tutti i piatti tipici tunisi. Per andarvi bisogna prenotare.

L’attività originale/preferita dagli autoctoni?
Sicuramente l’attività principale è andare al “caffè” dopo il lavoro per fumare la chicha, giocare a carte o semplicemente discutere della giornata trascorsa. La maggior parte dei caffè si trovano nel quartiere di ennasr 2, dove ve ne sono all’incirca 200.
Il consiglio low budget?
Un consiglio low budget è cercare durante l’inverno una casa per l’estate, d’inverno i prezzi degli affitti scendono e si possono trovare buone offerte per un bel appartamento da prendere per tutta l’estate. Di posti da visitare in Tunisia ve ne sono molti e spostarsi in taxi normali o taxi a lunga distanza non costa molto.
Dove passare una serata alternativa?
Tunisi: Una serata alternativa si può passare nei pub della costa di Gammarth, vicino il quartiere della Marsa, oppure andare in un qualsiasi caffè e bere il classico thè alla menta con pinoli tunisini. Per i fumatori fumare la chicha.
Hammamet: Sicuramente andare nelle discoteche tipiche del posto, Oasi oCalipsoEl.Ghitoune. Se si è amanti della musica orientale ci sono dei giorni in cui passano solo musica tipica del posto. Inoltre ci sono delle guide specializzate che portano i turisti a visitare la medina di notte e mangiare in posti tipici della città.
Sousse: Il locale più conosciuto è il Bora Bora, spesso vengono anche dj di fama internazionale. Come Hammamet ci sono delle serate dedicate esclusivamente alla musica locale.
Monastir © Elwards.it
Monastir e Port-el Kantaoui: due città portuali magnifiche, dotate di numerosi locali nei rispettivi porti in cui mangiare tipico tunisino o anche europeo. Consigliato passeggiare soprattutto di sera dove le luci notturne conferiscono ai porti un tocco romantico.
La “perla” poco nota della Tunisia?
Preferirei parlare delle Perle poco note della Tunisia. Paradisi terrestri ancora non molto noti alle agenzie europee e non solo. El-awaria Korba, due splendide località dove il mare è cristallino e dove non c’è molta affluenza di turisti, posti poco conosciuti ma molto belli da visitare soprattutto per gli amanti del mare in stile Caraibi.
El -awaria © destination.tunis.fr
Un altro posto molto caratteristico sono le isole Kerkennah, situate di fronte alla città industriale di Sfax sono abitate ancora oggi da una comunità di pescatori che esercitano la loro professione con le antiche Feluche, barche a vela latina tradizionale. Questa terza località è consigliata soprattutto agli avventurieri, gli unici due hotel presenti sulle isole sono molto ‘rustici’ e l’ambiente è poco contaminato dal cemento.

Isole Kerkennah © viagginomadi.it


Rimanete sempre aggiornati!!