Translate

martedì 26 marzo 2013

Scuola Italiana di Tunisi riposa in pace: Parte 7

Dopo l'ultima riunione tra i portavoce dell'iniziativa della lettera contro il malfunzionamento della scuola italiana e il comitato di gestione ( solo un membro ha avuto il coraggio di presentarsi), decretiamo la morte della Scuola Italiana di Tunisi per come abbiamo avuto il piacere di conoscerla dall'anno della sua creazione fino ad oggi.


Si prega di scrivere i commenti nel nuovo post, il precedente è sovraccarico quindi in alcuni casi si possono riscontrare problemi di inserimento dei commenti.

103 commenti:

  1. Dove sono i commenti interessati dei genitori? In reltà non gliene frega niente a nessuno se la scuola é malgestita e crea buchi di bilancio vertiginosi. A tutti sta bene avere un diplomificio italiano in Tunisia.

    RispondiElimina
  2. Tanto ormai tutti sanno che la scuola prima o poi chiuderà... è una lenta agonia...

    RispondiElimina
  3. chi pagherà i debiti della scuola che ammontano a più di 300.000 dinari? come al solito i babbei dei genitori che devono anche sottostare alle angherie del comitato direttivo.

    RispondiElimina
  4. E anche quest'anno ci sarà un esorbitante aumento dei prezzi... che belle notizie !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quali sarebbero le motivazioni di questo aumento ?... mmm... per caso è lo stesso motivo degli ultimi anni ?...

      Elimina
    2. Si, che si sono rubati i soldi!!! ALI-RIDHA e i quaranta ladroni...

      Elimina
    3. Soldi da rubare non ce ne sono! Il problema é la totale incompetenza nella gestione. Il Comitato non ha la minima idea di come si gestisca una scuola.

      Elimina
    4. Perché allora continuano a gestirla? La gestione fa acqua da tutte le parti, le dimissioni non sono un segno di debolezza ma di grande forza. Lasciare a qualcuno che sia in grado di gestire seriamente la scuola sarebbe un gesto gradito ed anche nobile.

      Elimina
    5. Sul serio ti aspetti "nobiltà" da certa gente? Questi vanno messi in condizione di non nuocere alla scuola e alla comunità italiane!

      Elimina
    6. DIMISSIONI DIMISSIONI DIMISSIONI!!!!

      Elimina
  5. Se lasciate la scuola in mano a dei farabutti é quello che meritate. Pagate e state zittini!

    RispondiElimina
  6. Mi dispiace molto, per la scuola di italiano a Tunisi. Ma chi la gestisce? un italiano o un tunisino?

    RispondiElimina
  7. Entrambi! Ma il problema non è la nazionalità ma la competenza!! Non saprebbero gestire neanche un negozio di caramelle!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema non è la nazionalità e neppure la competenza! A loro non interessa assolutamente gestire bene la scuola... A loro la scuola serve per gestire altri interessi che con la scuola non hanno niente a che fare, mi sembra evidente e mi sembra anche strano che non ci avevate ancora pensato! Non se ne andranno certo volontariamente per fare un favore a voi!!!! Ma davvero ci sperate!!!!

      Elimina
    2. Non potreste spiegare quali sono questi interessi...Insomma chi trae beneficio da una scuola che da quello leggo sul blog è in una situazione disastrata? e perche'? per favore rispondete alle domande!!! grazie

      Elimina
    3. Vai a leggere: http://viveretunisia.blogspot.fr/2013/04/relazione-e-bilancio-consuntivo-della.html

      Elimina
  8. e per non poter mai stare tranquilli: spunta un corso di tecnica obbligatorio di due ore a settimana in orario extrascolastico per sopperire alle ore tolte all insegnante tunisina,ma bravo preside: prima decurti le ore , ad aprile, alle insegnanti titolari, poi sopperisci , tanto per non farle mancare uno straccio di stipendio,con ore extrascolastiche obbligatorie. ma che? siamo scemi?

    RispondiElimina
  9. Qualcuno sa quando ci sara' l'assemblea di TUTTI i genitori con il PRESIDENTE del com.pro/scuola? E la sig.ra Maietta cosa fa',qualcuno l'ha vista o sentita?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il 30 aprile alle ore 17,00 ci sarà l'assemblea dei genitori

      Elimina
  10. Cosa é successo oggi a scuola ? Cera una madre che si é arrabbiata con angela, minacciando di chiamare l'avvocato... non si puó mai stare tranquilli

    RispondiElimina
  11. venerdi alla citta' delle scienze ci sara' una proiezione di storia alla quale solo pochi eletti avranno il diritto di partecipare...non ho parole..va bene la meritocrazia..ma cosi spinta ..e non solo per meriti...tutte le classi avrebbero dovuto assistere, poi i piu meritevoli , magari , partecipare attivamente..o no?

    RispondiElimina
  12. La scuola italiana di Tunisi sembra l'Italia. Ci sono tante soluzioni per salvarla ma sono sempre gli stessi incompetenti che la gestiscono. Ci vuole una vera e propria rivoluzione, dobbiamo imparare molto dai tunisini...

    RispondiElimina
  13. ho qualche dubbio sulle scelte tunisine post rivoluzione anzi prenderei le distanze dallo stato attuale locale.

    RispondiElimina
  14. Minardo ci ama è risaputo, cosi' per non farci preoccupare ha pensato bene di farne una delle sue, almeno smettiamo di porci l'orrendo quesito "ma sarà davvero cambiato?"...Tranquilli non è cambiato: lo scenario della sua nuova performance è, tanto per cambiare, la scuola e le inermi vittime sono i nostri ragazzi. Dunque per la gita d'istruzione ha pensato bene di escludere i ragazzi che hanno avuto il 6 in condotta. Domanda: ma se è d'istruzione vietare la loro partecipazione è come dire che non hanno diritto ad essere istruiti? Allora se i nostri ragazzi perdurassero nei loro comportamenti, rischiano gli venga impedito l'accesso alle ore di....inglese? matematica?
    Oppure non è d'istruzione ma di divertimento, allora lui e gli altri professori possono evitare d'andarci e se proprio devono,la quota di partecipazione se la pagano loro, non dai fondi della scuola (alias dalle tasche dei soliti noti/Genitori). Altra domanda: il 4°liceo è stato "punito" nel medesimo modo causa mancato rendimento scolastico, ora tocca a diversi studenti delle medie... ma la responsabilità dei professori e di Minardo in tutto questo, da chi verrà valutata? E come verranno sanzionati? Perchè che ne siano responsabili in entrambi i casi è più che evidente, basti pensare a come è stata gestita l'assunzione dell'insegnate di Arte/Artistica e la lentezza con cui è stato sostituito. Oppure l'avvicendamento dell'attuale insegnante di Tecnica con quella tunisina, che una volta va tolta perchè non adeguata nei requisiti richiesti dal ministero, poi pero' va reintegrata nel corso extrascolastico, perchè deve "completare" degli argomenti fondamentali (vero niente tutti i figli ci hanno detto che mai avevano iniziato gli argomenti indicati).
    Escludere i ragazzi dalle gite scolastiche è veramente un "mezzuccio" per affermare di nuovo il suo ruolo dispotico, mi rammarico del fatto che gli insegnanti che sono attualmente tra il corpo docente, non hanno sufficiente professionalità per opporsi. Tutti gli alunni, specie quelli delle medie, hanno oggi un'immagine dei loro professori come di povere bandiere a mezz'asta....invece di aiutarli a "crescere" dimostrano essi stessi d'essere degli immaturi sia professionalmente che moralmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In un riformatorio é tutto lecito. Il comportamento dell' energumeno é tipico di chi ha vissuto la sua infanzia in un luogo restrittivo (collegio,riformatorio,carcere minorile) e sfoga tutta la sua frustrazione sui nostri ragazzi che vivono una condizione sociale diversa e più umana. Bisognerebbe chiedere un curriculum vitae della parte scolastica per capire dove ha formato questa sua indolenza nei confronti del mondo.

      Elimina
    2. Docenti validi ce ne erano in abbondanza, ma nessun genitore é andato mai a protestare per il loro mancato rinnovo.
      L'ignavia dei genitori é la principale causa del degrado di questa scuola.
      Che senso ha lamentarsi? Che logica c'é nel criticare i docenti quando non si fa il proprio ruolo di genitori? Dove sono le mamme delle ragazze molestate da Passarelli? Dove sono i papà dei ragazzi delle medie perquisiti dai guardiani su ordine di Minardo?
      Cari genitori, piantatela di lamentarvi sul blog e agite!

      Elimina
  15. C'é un fatto che quest'anno rispetto ai precedenti il Minardo non comunica certe decisioni con comunicati da lui controfirmati cosi' non ci sono prove delle ca..te che combina.Di contro quest'anno accompagna personalmente le due partecipanti al certame all'Aquila,una delle due é la figlia dell'Ambasciatore, non si capisce come possa rappresentare la scuola visti i suoi scarsi rendimenti scolastici.Ci sono studenti piu' meritevoli che dovrebbero rappresentarci,l'unica giustificazione per Minardo é che cosi' potra' aggiungere dei crediti (altrimenti ingiustificati) all'alieva in questione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ti sei ancora accorto che ci sono alunni e alunnastri? non hai letto su questo blog le dichiarazioni di ex-insegnanti che hanno dichiarato apertamente che Minardo sollecitava voti adeguati per i figli della casta? chi si é rifiutato ha avuto il ben servito a fine anno scolastico con il non-rinnovo contrattuale. Solo i ciechi genitori non vedono queste realtà e continuano a farsi mungere sperando che il proprio figlio possa ottenere il "pezzo di carta" ambito e fine a se stesso perché inutile per continuare la carriera scolastica.

      Elimina
  16. Ho letto sul blog Vivere in Tunisia che il ministro Cancelieri é venuta in visita a Tunisi e ha "donato" alla Tunisia due motovedette e un fuori strada.Ora, io non so i prezzi di mercato delle barche ma costeranno senza'ltro di piu' del finanziamento che dovrebbe sostenere la SCUOLA ITALIANA DI TUNISI.E.. il nostro caro AMBASCIATORE avra' in qualche modo perorato la nostra causa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quale motivo lo Stato Italiano dovrebbe finanziare una scuola privata tunisina che assume personale raccogliticcio con contratti illegali tunisini?
      Da anni Minardo e compagnia non fanno altro che ridurre gli insegnanti con contratto italiano, nella speranza di risparmiare; in realtà in questo modo privano la scuola di una parte sostanzialedel finanziamento italiano.
      Non bisogna accanirsi contro questa gente: sono incapaci di gestire la scuola, ma contro di loro cosa hanno fatto di concreto i genitori? Nulla!

      Elimina
  17. Il vostro ambasciatore più che perorare ha speronato la nostra scuola lasciandoci in eredità debiti e la combriccola che la gestisce. Cosa dire del suo comportamento? come tutti i suoi predecessori ha approfittato a fondo della situazione, ha risolto i problemi della figlia (otterrà il suo diplomino)e la "cioccolata amara" la lascerà in eredità a noi stupidi genitori pronti a ripianare debiti e cazzate dei gestori scolastici.

    RispondiElimina
  18. Qualcuno mi puo' dire cosa é successo all'assemblea dei genitori del 30 aprile? grazie

    RispondiElimina
  19. Riassunto ultima assemblea dei genitori: http://viveretunisia.blogspot.com/2013/05/assemblea-dei-genitori-del-30042013.html

    RispondiElimina
  20. Buongiorno a tutti,
    sto valutando e quasi sicuramente mi trasferirò in Tunisia entro il 2014 per lavoro con la mia famiglia.
    Ho due figlie;la grande 4 anni ad Agosto e la più piccola 2 anni appena compiuti.
    Verso la metà di Giugno verrò in Tunisia per valutare diverse esigenze famigliari,tra cui quella della futura scuola per le mie figlie.
    Conosco l'esistenza di due istituti scolastici importanti a Tunisi:
    -quello italiano
    -quello americano

    Leggendo questo forum mi fate notare che quello italiano è gestito più o meno come la nostra Italia....cioè malissimo.
    A parte la condizione economica del istituto l'insegnamento è buono?
    O meglio la scuola americana? (anche se ammetto,qualcuno magari si arrabbierà,ho sempre un pò paura per gli attentati visto l'odio di molta gente ha nei confronti degli americani).
    Ringrazio in anticipo tutti.
    Saluti.
    Davide.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Davide,
      le tue figlie sono piccole; la migliore scuola dell'infanzia del paese é la British: struttura nuovissima e personale qualificato.
      Informati tu stesso sul internet, il mio é un consiglio spassionato.
      Ciao e in bocca al lupo.

      Elimina
  21. Sono una genitrice di un ragazzo che frequenta la scuola italiana di Tunisi e posso dirle che i problemi, che viviamo nella scuola, sono amplificati dalla pessima amministrazione del comitato di gestione. Non esiste dialogo con queste persone, che essendo incompetenti non sono in grado di affrontare le problematiche,e il loro interesse é di utilizzare la scuola per avere una posizione di privilegio e di relazione con le nostre autorità e di gestione dei diplomi. La scuola americana é molto diversa dal nostro metodo di studio e i rischi sono da mettere in conto ma dipende anche dal suo lavoro se dovrà vivere spesso all'estero e in Paesi anglofoni puo' essere un' opportunità o valuti anche le scuole francesi che sono sicuramente di livello e presenti sul territorio.
    Saluti

    RispondiElimina
  22. Confermo quanto detto dalla mamma che le ha risposto... appena uno ha la possibilità di portare via i figli dall'attuale scuola italiana lo fa... chi resta è perché non può fare diversamente. Le consiglierei di cuore di informarsi sulle scuole francesi riconosciute e presso le scuole internazionali presenti a Tunisi. Buona fortuna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. deve considerare anche che il rapporto qualità/rette é molto squilibrato e a un costo decisamente alto c'é una qualità di servizi molto carente.

      Elimina
  23. E bravo Emanuele sei partito x accompagnare i ragazzi alla gita (loro ne avrebbero volentieri fatto a meno), non credo sia un buon esempio avresti dovuto restare a scuola a svolgere il tuo lavoro di "carceriere" con i ragazzi che tu giudichi "cattivi". Complimenti ai genitori x lo spirito di solidarieta' nei confronti dei "cattivi" bell'esempio per i vostri figli!! Io avrei detto "o tutti o nessuno" ma purtroppo prevale l'interesse personale......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma durante le visite alle rovine romane nessuno a pensato di lasciare il gendarme in quei luoghi? un po' di ordine e giustizia in quei siti abbandonati necessita la presenza di un tale soggetto.

      Elimina
  24. perche' e' stata tolta la bacheca genitori?

    RispondiElimina
  25. bisogna chiederlo al gendarme della scuola

    RispondiElimina
  26. Ringrazio S.E. l'ambasciatore italiano a Tunisi Pietro Benassi e porgo i miei migliori auguri per il suo prossimo incarico, per l'assistenza ed il sostegno che ha accordato alla comunità italiana in Tunisia ed in particolare alla Scuola Italiana, durante il delicato frangente della rivoluzione del 14/01/2011. Fondamentali sono state tutte le comuncazioni fatte per assisterci e coadiuvare la sicurezza di tutti noi. Rilevante durante tutto il suo mandato è stato il suo grande contributo perchè la Scuola italiana raggiungesse l'attuale livello di funzionalità ed organizzazione. Nel rammarico per la conclusione del suo mandato unisco, agli auguri per il suo successore perchè continui degnamente l'opera da lei intrapresa con il medesimo spirito costruttivo, l'apprezzamento per ministro Emma Bonino che nominandola nel suo staff, ha dimostrato come in Italia il merito venga riconosciuto e debitamente premiato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Ben Assi ci mancherai tanto.Addio.

      Elimina
    2. ma sta scherzando o se fumato qualcosa di tossico ?

      Elimina
  27. gendarme rimetti al suo posto la bacheca hai fatto un'altra figura di merda.

    RispondiElimina
  28. Domanda: "Perché io devo pagare penali, multe o quantaltro perché non rispetto le date di scadenza, quando la scuola o chi per essa non rispetta il contratto?" Io dovrei pagare per un "servizio" (come dicono loro) alquanto scadente, materie insegnate sommariamente da insegnanti incompetenti, insegnanti che non ci sono (vedi inglese alle elementari),maternita' di insegnanti non sostituite (vedi inglese al liceo), arte medie e liceo,la lista potrebbe continuare all'infinito ma nessuno ci ha mai rimborsato una lira per le mancate ore di lezione. Signori le chiacchere stanno a zero, se voi pretendete che io genitore rispetti il contratto mi aspetto che voi facciate altrettanto,e non cotinuiate ad accampare scuse. Se non sapete gestire una scuola forse é meglio che cambiate lavoro, mi fareste propio un grandissimo favore.

    RispondiElimina
  29. Forse non hai capito una cosa importante:ai genitori dei loro figli non gli interessa nulla. Trovare un posto dove fargli passare 5/6 ore al giorno sperando di ottenere un diploma Scottex da incorniciare e mostrare con orgoglio ai parenti (tanto più di quello non vale),pagare il pizzo ai gentiluomini che gestiscono la scuola subendo ogni sopruso scritto e verbale e sottostando alla dittatura democratica del gerarca Minardo che é molto attento nel castrare le iniziative che possono migliorare la qualità dell'istituto.

    RispondiElimina
  30. Ho 2 figli e devo pagare entro fine mese l'iscrizione per un totale di 750 dinari. Questo mese,oltre alla gita scolastica di uno dei miei figli che ho pagato 250 dinari, devo sostenere altre spese e non posso rispettare questo pagamento della iscrizione. Ho 2 possibilità o pago la multa di 1000 dinari a settembre più i 750 dinari di iscrizione o cambio scuola. Vorrei sapere se ci sono altri genitori nella stessa situazione o sono la sola che é in difficoltà? grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro genitore,
      ha mai preso in considerazione l'idea di cambiare scuola? Chiaro bisogna far avere ai ragazzi un supporto per francese, ma è possibile.
      Sopratutto alle famiglie italo tunisine, tunisine, libiche, perchè vi ostinate?
      Questo Istituto dovrebbe fornire l' eccellenza nella preparazione, nella didattica ai nostri ragazzi.E invece? Non è così.
      La nota positiva è che ci sono ancora alcuni insegnanti validi, ed è solo grazie al loro lavoro che la scuola va avanti.

      Elimina
    2. molte di queste famiglie non pagano la retta scolastica e fanno numero e consenso per i gestori, tanto a pagare sono i soliti fessi che sperano di avere una formazione scolastica d'élite.

      Elimina
    3. davvero ci sono molte famiglie che non pagano? ma siete sicuri? mi sembra strano!!

      Elimina
    4. Riflettete bene! secondo voi i padroni della scuola (loro auto-definizione) tanto scrupolosi nell'estorcere soldi ai genitori perché non fanno pagare le rette a tutti? semplice si sono creati un gruppo fedele e silenzioso che li sostiene e che non ha nessun interesse a remare contro tanto, per fare quadrare il cerchio, basta aumentare le rette dei paganti e si ottiene il risultato a costo zero.

      Elimina
  31. Caro genitore non sei l'unico a trovarsi in situazioni del genere, molti non ne parlano per orgoglio o per non finire nella lista dei cattivi. Un consiglio, a settembre iscrivi tranquillamente i tuoi figli (con assegno) pagando la retta e l'iscrizione senza sovratassa, se poi i tuoi figli hanno meno di 16 anni la scuola é obbligata per legge a prenderli. Poi con le defezioni che ci saranno quest'anno sara' la scuola che avra' bisogno di noi!!! Stai serena, spero siano in molti a seguire questa strada!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici??...Speriamo ci siano le defezioni....

      Elimina
    2. speriamo, anche se molti si sono già defecati addosso.

      Elimina
  32. Perché bisogna pagare prima del 31 maggio? Chi non potrà pagare entro questa data finirà sul libro nero del gendarme? Chi garantirà la tutela dei nostri figli da vendette di questi loschi figuri?

    RispondiElimina
  33. La sovrattassa per il mancato pagamento anticipato della preiscrizione é totalmente illegale.
    Cari genitori,
    le chiacchere stanno a zero: o prendete un avvovato o pagate, ma smettete di lagnarvi sul blog, perché siete ridicoli.
    Un ex.

    RispondiElimina
  34. Oggi martedi 21 si doveva tenere una riunione con il fantomatico rhida per capire le motivazioni e le ragioni della richiesta del pagamento delle iscrizioni anticipate e delle clausole vessatorie oltre che delle penali richieste in mancanza del versamento nei termini stabiliti arbitrariamente dal comitato scuola. Risultato:ANNULLATA LA RIUNIONE CON I GENITORI.Alla prossima cercando di capire quanto manca ancora per toccare il fondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come suo uso e costume ha annullato l'incontro perché non aveva ricevuto le istruzioni in tempo.

      Elimina
    2. il fondo lo hanno toccato da tempo ed essendo degli squallidi individui ci sguazzano bene nel fango.

      Elimina
  35. http://video.corriere.it/chicago-bambino-9-anni-nuovo-obama/b1ca2e84-c2c5-11e2-b767-d844a9f1da92

    lui 8 anni si batte ed intorno ha tutti, genitori ed insegnanti, noi abbiamo demotivato in nostri figli al punto che non vogliono più sentire cosa pensiamo della loro situazione " tanto sapete solo parlare" dicono. Ogni giorno sono confrontati alle angherie di Minardo, decide chi deve fare e come e minaccia chi prova solo a ribellarsi, arriva persino a mortificare un ragazzo in gita a beneficio di altri due figli di "potenti", e mortifica anche loro perchè vorrebbero essere uguali agli altri non privilegiati, ma uguali ai loro compagni.... Ma che schifo è tutto questo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. potenti ? sono solo dei ruba galline che arraffano pure le mance dei camerieri del circolo.

      Elimina
    2. Che vergogna.... No comment!!

      Elimina
  36. Ringrazio l'ex genitore x l'aiuto morale, lo sapete dove é finito il nostro ex Ambasciatore Benassi? A Roma espressamente chiamato dal nuovo ministro degli esteri Bonino. Ora i casi sono due :si fara' portavoce dei nostri problemi ,o cerchera' di minimizzare il tutto col ministro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto ma é un incarico pro-tempore questo governo se supererà l'estate sarà un miracolo.

      Elimina
    2. E come è finita l'altra questione :... quello che so e' che c'è un' indagine in corso sull ' ufficio ICE all' interno dell' ambasciata e altre faccende.Certo che con questi personaggi che ci rappresentano , facciamo proprio una bella figura ... l'oliva è sempre a Tunis ?

      Elimina
    3. Si é quì e se la ride di tutti Gabanelli compresa. Dice che andrà via non prima di un 'anno.

      Elimina
    4. Grazie , vuol dire che ci sarà tempo per altre feste .

      Elimina
    5. tanto pagano gli italiani i festini di questi signori (in questo caso signora).......

      Elimina
  37. é un opportunista, dopo il diploma alla figlia si dimenticherà pure di essere stato in Tunisia.

    RispondiElimina
  38. Il termine per pagare le preiscrizioni capestro é scaduto: vediamo quanti si fanno ricattare senza dire nulla per poi venire a lagnarsi sul blog, vediamo inoltre chi avrà la coerenza di cercare altre soluzioni per i propri figli.
    Ci vorrebbe un miracolo per cambiare la situazione!

    RispondiElimina
  39. i genitori che non hanno pagato l'iscrizione sono un numero sufficiente per creare "problemi" ai padroni della scuola. Troviamo insieme un accordo per chiarire la situazione di questa scuola e capire come intervenire.

    RispondiElimina
  40. Salve a tutti.Io sono un'insegnante di ruolo(in Italia)nella scuola primaria.Mi piacerebbe insegnare nella scuola italiana a Tunisi per un anno scolastico.Non so se ciò sia fattibile e neanche se la scuola abbia la possibilità di reclutare direttamente i docenti interessati.Pensavo di contattare direttamente la dirigenza ma forse qualcuno di voi è in grado di illuminarmi in tal senso.
    Leggendo i diversi commenti, certamente, non pensavo che l'Istituto versasse in tale situazione.Peccato!
    Ringrazio anticipatamente chi volesse darmi delle risposte concrete.
    Un saluto Rosaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile Insegnante le posso consigliare la scuola italiana di Tunisi solo nel caso che Lei perda il suo posto di lavoro in Italia o se non ha altre alternative di sopravvivenza. Solo al pensiero di sottostare alle umiliazioni del gendarme che dirige la scuola, accettare un contratto capestro dove Le verranno imposte regole vittoriane e repressive non é il massimo della vita. Venga in Tunisia per godersi una bella vacanza ma giri al largo dal "carcere minorile" italiano di Tunisi.
      Cordialmente
      Una genitrice
      Manuela

      Elimina
  41. Il preside di un liceo inglese per incentivare i suoi alievi ha fatto una scommessa, ha detto loro che se avessero studiato e alzato la media dei voti avrebbe ballato un famoso tormentone. Indovinate un po' come é finita? Il preside ha perso la scommessa e si é esibito con molta autoironia in un video molto simpatico. Minardo impara! Una promessa te la faccio io se te ne vai noi genitori balleremo per te. Promesso!!!!!

    RispondiElimina
  42. Possiamo proporre di fargli fare il ruolo di protagonista nel nuovo film "Balla coi Lupi" sperando che alla fine lo diano in pasto alle "povere bestiole".

    RispondiElimina
  43. Penso che quelli della protezione animali non sia d'accordo!!

    RispondiElimina
  44. ma nascerá un nuovo liceo italiano a tunisi?

    RispondiElimina
  45. Leggiti l'articolo!

    RispondiElimina
  46. Che delusione i genitori della scuola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono degli incapaci e immaturi stanno distruggendo la vita dei loro figli per un misero pezzo di carta che non servira' a nulla.

      Elimina
  47. Andiamo tutti ad assistere all'orale di Eugenia: faccamoci mille risate.

    RispondiElimina
  48. Ma le fanno fare pure gli esami? pensavo che le inviavano direttamente il diploma e la borsa di studio direttamente a casa.
    Il CEPU di Tunisi é la soluzione ai vostri problemi, pagate e avrete tutto.
    Un genitore poco orgoglioso

    RispondiElimina
  49. BRAVI RAGAZZI ce l'avete fatta !!!! Poco importa se dicono che non ne avevate la giusta preparazione (anche se fosse, non é colpa vostra)o che la commissione esterna é stata troppo buona, voi sieti fuori avete vinto su tutto e contro tutti. Non vi siete mai piegati alla dittatura di Minardo siete sempre rimasti uniti e compatti, poco importa se non vi ha fatto andare al viaggio d'istruzione a Barcellona o vi ha tenuti chiusi in classe tutto l'anno negandovi anche le gite sul territorio o che con le sue decisioni ha favorito alcuni alievi a discapito di altri ora sieti fuori. BRAVI !!

    RispondiElimina
  50. Quante sciocchezze! Ci si congratula con i ragazzi per essere fuori dalla scuola e ci si dimentica che ce ne sono altri cento ancora dentro quel centro di detenzione minorile. Ma cosa bevete?

    RispondiElimina
  51. Non é per cattiveria ma almeno 9 sono liberi, io sono contenta per loro, mi dispiace per gli altri ma resta sempre e comunque un problema dei genitori. Fino a che punto continueranno a far subire ai propri figli la loro codardaggine? Per la cronaca sono astemia e nemmeno fumo!!!!

    RispondiElimina
  52. Forse dovresti iniziare!!!

    RispondiElimina
  53. Anche quest'anno é circolata insistente la voce della partenza di Minardo. Qualcuno sa qualcosa di sicuro?
    Vorrei poter festeggiare la lieta notizia.
    Un genitore schifato

    RispondiElimina
  54. Non é assolutamente vero, come ogni anno si mettono in circolazione queste voci per creare una situazione di suspence e
    poi rimangono gli stessi soggetti catastrofici. Una cosa certa é che si é deciso di aumentare le rette a settembre del 30% per compensare gli studenti non iscritti e il mancato arrivo del contributo ministeriale.
    Una genitrice ricattata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma hanno promesso di non aumentare le rette perché ci prendono sempre in giro?

      Elimina
    2. Vi prendono sempre in giro, perché glielo lasciate fare da anni!

      Elimina
  55. vero....vero....questa volta se ne va......!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come fai ad essere sicuro? Che fonti hai?

      Elimina
    2. La fonte più autorevole di questa notizia é Ridha la cui parola é considerata molto superficiale per non dire di totale infondatezza. Ma va bene cosi' perché saranno sempre "i furbetti del quartierino" a gestire la scuola italiana e troveranno un altro compare da aggregare alle loro malefatte.
      Un genitore poco orgoglioso

      Elimina
    3. Chiaro! Se lo dice Ridha, possiamo metterci la mano sul fuoco...

      Elimina
    4. Colui che ha tunisificato la scuola rendendola nulla e priva di valori.

      Elimina
    5. Non sono d'accordo. I problemi della scuola(mentalità mafiosa, raccomandazioni, lavoro precario, servilismo, ipocrisia, molestie sessuali e maschilismo strisciante) sono tipici della decandenza morale e culturale del nostro paese. I Tunisini non c'entrano niente. Cominciamo a guardare la trave che é nel nostro occhio, prima della pagliuzza nell'occhio degli altri.

      Elimina
  56. Se dovesse andare via gli dedichiamo la scuola italiana per i suoi indiscutibili meriti.
    Un genitore miracolato

    RispondiElimina
  57. Minardo go home!!!

    RispondiElimina
  58. salve, mio marito e tunisino e io sono rumena. i nostri figli di 8 e 3 anni sono nati e vissuti finn'ora in Italia. mio marito vorrebbe tornare in Tunisia perchè qui ci sono problemi con il lavoro e lì ha già qualcosa in ballo.Vorrei sapere com'è la scuola elementare italiana, se il programma e decente, se studiano anche l'arabo. Mio figlio e bravissimo a scuola qui in Italia e non vorrei ''rovinarlo''. abbiamo la casa a Sfax, e se decido di seguire mio marito dovrei stare in affitto a Tunisi vicino alla scuola italiana. mi sapete dire i costi del affitto? grazie
    Una mamma indecisa

    RispondiElimina

Rimanete sempre aggiornati!!